Pagelle e Cronaca Partite

Alba.LAB

Informazioni, rendimento, commento e voto per ogni giocatore

| Record trovati: 105 | Record Visualizzati: 1 x 106 pagine | Pagina attiva 1

Mostra Articolo | Art.182 Incontro del 05/09/2010 ( Pagella partita di Campionato )

POCHE INSUFFICIENZE

BELLINI: 7 portieri d’altri tempi, veterano del campo, sfodera una prestazione degna del suo passato. Molto reattivo e determinante in alcuni interventi che salvano la sua porta. Comanda la difesa a dovere ed offre un continuo sostegno ai compagni. Bravo a farsi trovare pronto  BIANCHI: 6,5 altra confortante prova del giovane esterno della Junior. Ci mette la faccia per salvare un goal avversario fatto e gioca una gara con intelligenza tattica ed efficacia difensiva. Sicuramente tra i migliori PROIETTI: 5,5 influenzato e debilitato, supplisce alla sua condizione atletica non perfetta con la consueta grinta e determinazione. Dalla sua fascia nascono le azioni più interessanti del Cave anche per la superiorità numerica con cui si trova spesso a fronteggiare. Compie errori grossolani che potevano costar caro alla Junior e non sempre preciso nei rilanci.  ACIERNO: 7 gran gara del centrale difensivo che fronteggia al meglio l’esperto attaccante di casa e sempre coriaceo negli interventi difensivi. Nel secondo tempo colpisce un palo di testa e si divora un goal per scarsa convinzione. Esce prima del tempo dal campo per crampi, ma il mister può contare sempre su di lui  PIETROBATTISTA: 6,5 con il suo compagno di reparto erge un muro difensivo invalicabile. Elegante e brillante in alcuni interventi, deve migliorare in fase di rilancio. Ottimo colpitore di testa e nell’anticipo dell’avversario CORONA: 7 - - confortante prova fuori casa del giovane attaccante della Junior che nel primo tempo è incontenibile e concreto. Sfortunato in un paio di occasioni apre in due la difesa avversaria che non riesce a prendergli le misure. Cala inevitabilmente nella ripresa, dove a parte un paio di spunti non è all’altezza della prima frazione di gioco. MELLARO: 6 in difficoltà nel trovare la posizione davanti alla difesa. Gioca con la consueta sagacia tattica e tecnica e si fa apprezzare per alcune interessanti conclusioni a rete. Soffre nel finale convulso di fronte all’arrembaggio dell’avversario. NUNZI: 7 moto perpetuo al servizio della squadra. Cuce e ricuce le trame di gioco della Junior. A volte sembra confusionario e sbaglia nei appoggi, ma lodevole il suo spirito di sacrificio e grinta nell’affrontare in pressing qualsiasi avversario che capita dalle sue parti. Altra partita positiva RUSSO: 6 all’esordio in campionato stenta a trovare la posizione a lui non congegnale. Da registrare ancora qualche meccanismo d’intesa con il resto della squadra, ma cresce con il passar del tempo anche se non regge ancora i 90 minuti. Prova anche ad andare al tiro in un paio di occasioni ma con scarso successo. Sicuramente sarà un giocatore fondamentale nello scacchiere della Junior. CENERONI: 5,5 troppo decentrato e mai determinante nelle azioni della Junior. Cicca un invitante passaggio di Cecati e non riesce a ripetere l’ottima partita di domenica scorsa. La pioggia non facilita il suo gioco, ma quest’oggi non è apparso brillante nella corsa e presente nell’area di rigore avversaria. CECATI: 6+ contro la difesa di casa ingaggia un duello senza respiro. Non si risparmia e non si tira mai indietro anche se quest’oggi il bravo avversario diretto lo limita nell’azione. Peccato che non trovi la porta, ma il lavorio costante sfianca le difese avversarie. TIBERI: 5,5 non determinante come nelle altre occasioni, sembra apatico e nervoso. Il campo pesante e l’avversario ne limitano l’efficacia anche se sinceramente oggi sono state davvero poche le palle giocabili

Nascondi Articolo chiudi articolo

La Cronaca

Cronaca Partite, Commenti, Pagelle*

Le pagelle in questa sezione sono riferite ad incontri extra-Campionato o Tornei

Mostra Articolo | Art.1368 del 22/04/2012 ( commento )
PARTITA A SENSO UNICO

Goleada della Junior Portuense che lancia un chiaro messaggio alla Luiss ed al campionato. Contro il fanalino di coda offre una prestazione convincente per tutti i 90 minuti, contro un avversario ormai rassegnato alla retrocessione. Mister Corbo fa esordire Battilana fra i pali, con Fois ed Amato sugli esterni in difesa, Di Cataldo e Capitan Cuccitto al centro. In mezzo al campo la ritrovata coppia composta da Di Vasta e Di Stefano sostenuti dalle frecce Mottola e Tiberi sulle fasce. Acerbi e Ceneroni terminali offensivi. In un campo polveroso la Junior parte forte per fare sua fin da subito la partita. Mottola con la sua velocità apre in continuazione le maglie della difesa ospite che lo ferma con falli a ripetizione. Inizia la sagra dei goal con Fois oggi autore di una doppietta da attaccante di razza, Acerbi in gran vena, Ceneroni e Tiberi che mandano la squadra al riposo sul risultato di 5 a 0. Mister Corbo lascia il meritato spazio a Di Curzio, Martellotta ed Egidi che portano nuova corsa e linfa agli attacchi della Junior mai rilassata. Di Curzio trova il tempo per siglare due goal di ottima fattura e per fornire un prezioso assist al suo compagno Egidi. Gli avversari a terra non reagiscono se non in una occasione, quando colpiscono la traversa con un tiro da fuori area. La partita finisce con serenità per il gran divario visto in campo. Peccato per le tre ammonizioni gratuite rimediate da Ceneroni Mottola e Di Curzio che sporcano la prestazione. La partita di oggi non ha sicuramente detto dove potrà arrivare la Junior a fine campionato, ma lodevole la voglia di giocare ad alta intensità e concentrazione fino alla fine. Testimonianza di ciò gli 8 goal all’attivo. La Luiss è avvisata: la Junior non demorderà fino alla fine. Le prossime gare saranno impegnative contro la Garbatella ed I Vigili Urbani ma il gruppo della Junior è forte e solido per fare bottino pieno fino alla fine del campionato. Avanti così a tutta forza. Le somme si tirano al termine delle ostilità

Nascondi Articolo chiudi articolo

Mostra Articolo | Art.1367 del 01/04/2012 ( commento )
BIG MATCH IN PARITÀ

Big match al campo Urbetevere dove quest’oggi si sfidavano le prime due della classifica del campionato di II categoria girone G. La Luiss capolista con due punti di vantaggio e reduce da due pareggi consecutivi , doveva difendere il primato contro Junior Portuense che domenica scorsa ha subito la prima sconfitta in campionato. Molte le attese e la tensione sportiva per l’alta posta in palio. Mister Corbo decide di schierare Pacella tra i pali, con Gambini Fois Pietrini ed Amato a presidio della difesa. Di Vasta e Valentini alla regia supportati da Tiberi e De Luca sulle fasce. I due bomber del campionato Acerbi e Ceneroni all’attacco. La Luiss forte in tutti i reparti lamenta defezioni ,ma la Junior combatte dall’inizio del campionato con le assenze. Buon pubblico ed ottime condizione meteo per una partita di cartello. La Luiss parte forte ma la difesa della Junior quest’oggi concentrata e determinata non lascia spazi. Fois e Pietrini non lasciamo campo ai bravi terminali offensivi ospiti mentre sulle fasce De Luca e Tiberi si sacrificano a dovere. Poche le occasioni da sottolineare, poche le conclusioni in porta. La Junior dopo un avvio lento prende campo ma non mette mai in serio pericolo la porta avversaria. Grande equilibrio in campo, molta grinta, qualche duro contrasto ma nulla più. Il primo tempo si chiude in parità senza troppi sussulti. La ripresa è sicuramente più vispa e vivace ed è la Junior padrona del campo. Gli innesti di Mottola e Ricciardi al posto di Acerbi e Valentini oggi davvero spenti, porta linfa agli attacchi della Junior, che sfiora il goal in diverse occasioni. Mottola imperversa sulla fascia destra con la sua velocità ma i suoi inviti non vengono raccolti nell’area di rigore ospite dai suoi compagni. Ceneroni scalda le mani del portiere con un gran bolide da fuori area, mentre Ricciardi si vede fermare un gran tiro diretto verso la porta avversaria da Fois sulla sua traiettoria. L’ultimo quarto d’ora la Luiss sembra stanca ed all’angolo ma la Junior non ne approfitta. Dominio sul campo tanti corner calciati, ma non sfonda e la partita termina in risultato di parità che sicuramente soddisfa pienamente la Luiss ma non la Junior per la qualità vista in campo. Ottimo l’arbitraggio anche se sorvola su una spinta vistosa nell’area della Luiss ai danni di Fois, oggi decisamente migliore in campo, che correttamente non cade a terra ma che viene ostacolato mentre lanciato a rete. Del resto se tutti gli arbitri fossero stati così nel campionato, oggi i punti della Junior sarebbero di più ma non serve recriminare. Pareggio sostanzialmente giusto che lascia intatte le speranze di vittoria finale della Junior che fino all’ultimo metterà pressione alla capolista oggi apparsa stanca e provata. A 6 giornate dal termine qualsiasi cosa più succedere. Sta alla Junior non perdere colpi. Avanza in classifica anche il Centro Giano che continua a vincere ed ora si trova a soli 4 punti dal secondo posto. La Junior mercoledi tornerà ancora in campo per la semifinale di Coppa contro il S. Lucia altro impegno importante della stagione, per poi il sospirato riposo pasquale. Comunque vada a finire quest’oggi abbiamo avuto la dimostrazione che entrambe le squadre meritano la promozione nella categoria superiore. Avanti tutta e sotto a chi tocca. Mercoledi c’è una finale di Coppa da raggiungere

Nascondi Articolo chiudi articolo

La Cronaca

Cronaca Partite, Commenti, Pagelle*

Le pagelle in questa sezione sono riferite ad incontri extra-Campionato o Tornei

Mostra Articolo | Art.1374 del 27/05/2012 ( CoppaITALIA )
TRIONFO JUNIOR PORTUENSE

Conclusione entusiasmante della stagione della Junior Portuense che vince meritatamente la Coppa Lazio contro un Trevi agguerrito e gagliardo e conferma la sua promozione nel campionato di Prima Categoria. Dopo un ottimo campionato conclusosi con numeri impressionanti, la squadra si aggiudica la Coppa al termine di una gara non bella ma agonisticamente intensa. Poche occasioni da goal per entrambe le compagini in campo che si sono date battaglia per tutti i 90 minuti. Splendida anche la cornice sugli spalti e le coreografie delle due tifoserie che si sono presentate al campo di Colleferro con tanti bambini e famiglie al seguito. Questo è il pubblico che vorremmo vedere tutte le domeniche anche sui campi di serie A. La gara ha il suo epilogo in occasione del goal decisivo che arriva a metà del primo tempo al termine di un’azione corale della Junior: sventagliata dalla fascia sinistra di Di Cataldo verso destra, direzione Mottola, che recupera caparbiamente il pallone sulla riga di fondo, effettua un cross perfetto al centro dell’area che viene finalizzato in rete da bomber Ceneroni, che anticipa due avversari ed insacca, con un guizzo felino. L’esultanza è ai massimi livelli e sancisce il riscatto della punta della Junior, dopo un ultimo mese che non lo aveva visto protagonista. La reazione del Trevi che si manifesta soprattutto nel secondo tempo è veemente ma sterile: l’arcigna difesa della Junior lascia solo un’azione da goal all’avversario (peraltro conclusa con un tiro fuorimisura…), anche se la Junior sembra a tratti pietrificata ed incapace di ripartenze veloci e significative. Il Trevi recrimina per un calcio di rigore non concesso dal bravo arbitro, ma a nostro avviso è il centravanti avversario che strattona Calò prima di rovinargli addosso, facendo cadere a terra. Sul finire di partita sugli sviluppi di un calcio d’angolo Fois non riesce a ribadire in rete una ghiotta opportunità ed il risultato resta fissato sull’uno a zero. Il triplice fischio finale sancisce la vittoria della Junior che festeggia in campo insieme con i suoi numerosi e rumorosi sostenitori. Si conclude così una stagione ricca di soddisfazioni, fatica, sudore e di vittorie esaltanti. Un plauso ai Mister che hanno saputo gestire una rosa ampia e qualitativa per tutto l’anno e che hanno saputo mantenere alta la tensione e la condizione atletica per l’intera season. Un plauso allo staff dirigenziale che non ha mai abbandonato la squadra e l’ha saputa coccolare e “viziare” in tutte le sedute di allenamento e partite, un plauso allo staff presidenziale che ha garantito la sicurezza necessaria per disputare una grande stagione. Ma soprattutto un grazie ai veri protagonisti, ai veri eroi del campo, i giocatori, che con i loro caratteri, passioni, generosità, dedizioni, nervosismi, isterismi, hanno saputo vincere su tutti i campi, superando molte avversità, compresa la durezza degli allenamenti e degli eventi climatici che quest’anno hanno caratterizzato i mesi invernali. Godiamoci la vittoria ed il successo, viviamo con passione l’evento della vittoria ed i grandi traguardi ottenuti. Il futuro che verrà sarà tutto da scoprire e decifrare ..ma ora si dia inizio ai festeggiamenti in attesa dell’anno che verrà. Nei prossimi giorni ci sarà spazio per le interviste ad alcuni personaggi della Junior. La prima sarà fatta a colui che si è caricato sulle spalle il peso della gestione amministrativa e “politica “ della squadra, colui che ha subìto di tutto dai giocatori e dai mister, ma che con il suo sorriso, la sua bontà, la sua pazienza e la sua passione ha rappresentato una figura cardine della Junior: Giulio Cravero

Nascondi Articolo chiudi articolo

Mostra Articolo | Art.1341 del 18/09/2011 ( CoppaITALIA )
BUONA LA PRIMA

Dopo tre settimane di dura preparazione, sotto l’attenta cura di mister Briganti e costante osservazione di mister Corbo, i ragazzi della Junior Portuense hanno iniziato oggi la stagione agonistica con il primo impegno ufficiale in coppa Lazio, contro la compagine dell’Aranova che su carta si presenta ai ranghi di partenza del campionato come una delle favorite per la vittoria finale del suo girone. Molte le defezioni per la Junior: agli squalificati dalla scorsa stagione Fois Ceneroni ed Acerbis, si sono aggiunte le assenze di Mottola infortunato e Di Cataldo per assenza agli allenamenti. Ma la rosa folta e completa in tutti i ruoli ha permesso a Mister Corbo di scegliere la formazioni tra tante opzioni. La squadra è scesa in campo con Pacella fra i pali Calò e Casini esterni difensivi, capitan Cucitto e Pietrini al centro della difesa, centrocampo composto da De Luca, Di Stefano Di Vasta, Gambini, con Valentini a sostegno dell’unico terminale offensivo Ricciardi. Il campo in terra battuta, i palloni di gara non proprio dei migliori e le gambe segnate dalla pesante preparazione dei giorni scorsi, non hanno reso facile il debutto della squadra che nel primo tempo non riusciva ad impostare il proprio gioco e subiva le ripartenze veloci degli esterni dell’Aranova, più intraprendenti in fase offensiva. Le trame di gioco della Junior erano lente e prevedibili e le palle giocabili per Ricciardi davvero poche . Dopo pochi minuti anche la tegola dell’infortunio di Casini, sostituito da Tiberi, aumentava le difficoltà iniziali…. la squadra giocava con lanci lunghi e senza pretese, seguendo più l’impostazione tattica dell’avversario piuttosto che le trame più consone al proprio DNA tecnico/tattico. La difesa esperta e gagliarda faceva buona guardia, ma da una scivolata del capitano nasceva sul finire del primo tempo il goal della squadra di casa: Tiberi e Ricciardi pressano leggeri sull’avversario che pesca in area l’attaccante dell’Aranova che approfitta di una caduta di Cucitto ed insacca alle spalle di un incolpevole Pacella. Il primo tempo si chiude con nessuna occasione da goal per la formazione ospite. Mister Corbo striglia la squadra negli spogliatoi e gli effetti si fanno subito sentire. Anche le gambe iniziano a girare ed il gran caldo strema più gli avversari che la Junior che sembra avere una buona tenuta fisica. Le due squadre rimangono in 10 per la contemporanea espulsione di Valentini e dell’ex Paoli: gomitata di quest’ultimo al volto del giovane centrocampista che reagisce. L’arbitro vede tutto ed espelle entrambe. A metà del secondo tempo la Junior perviene al pareggio: Riccardi si “beve” due avversari e solo davanti al portiere lo infila sotto le gambe. Gran goal davvero. Lo stesso Ricciardi con l’egoismo degno degli attaccanti di razza non serve un incontrastato Tiberi al centro dell’area e spara sul portiere. Altra occasione per lo stesso Tiberi che brucia i tempi degli avversari ma calcia debolmente verso la porta dell’Aranova. Sembra un assolo della Junior. Ancora Ricciardi con un prezioso pallonetto sfiora la rete del vantaggio, che però arriva a 15 minuti dalla fine. Tiberi sulla bandierina del calcio d’angolo dribbla due difensori converge verso il centro dell’area e con un tiro beffardo, inganna il portiere di casa. E’ il goal del vantaggio che scatena gli entusiasmi di tutti i giocatori della Junior, compresa la panchina che balza in campo per festeggiare la rete. Entra Cecati per uno stremato Gambini ed è lo stesso Cecati che con un delizioso pallonetto sfiora di pochi centrimetri il terzo goal. A 10 minuti dalla fine Pomicino rileva un affaticato Pietrini. La Junior controlla ma soffre troppo i calci piazzati dell’Aranova e Pacella è chiamato a due interventi di difficilissimi sulle conclusioni avversarie; con il fischio finale porta a casa un prezioso risultato che la favorisce per la qualificazione. C’è ancora molto da lavorare. Il primo tempo ha lasciato a desiderare. La Junior deve prendere coscienza della sua forza per imporre sempre il proprio gioco e non adattarsi mai all’avversario. Ma siamo alla prima gara ed sempre importante partire bene per sognare alla grande. Ottimo l’arbitraggio anche se troppo fiscale nell’estrarre i cartellini.

Nascondi Articolo chiudi articolo

INSERTI SPECIALI

2008/2009 @ COPYRIGHT - ASD ALBATROS Calcio - Clivo Rutario 56, 00152 Roma | P.I. 07616561002 | Matricola 77964 |

| HOME | ALBATROS | CAMPIONATO | PAGELLE | NEWS | IMMAGINI | RUBRICA MISTER | MESSAGGI | ALTRE RUBRICHE | LINK | SONDAGGI | INIZIATIVE | APP.MENTI | MAPPA SITO

Certified W3C: XHTML - CSS 2.0